Anello di fidanzamento: la guida per scegliere il gioiello perfetto (parte I)

Anello di fidanzamento: la guida per scegliere il gioiello perfetto (parte I)

Nel 1477 l’Arciduca Massimiliano D’Austria regalò alla futura sposa, Maria di Borgogna, un anello con diamante come promessa di matrimonio: da quel momento in poi l’anello di fidanzamento ha assunto un significato molto profondo, il simbolo del sentimento che lega i due innamorati e l’eternità del loro amore. Scegliere il gioiello giusto non è semplice, ma noi vogliamo facilitarvi questo compito presentandovi una dettagliata Guida all’anello di fidanzamento.

#1 La qualità del diamante

Per prima cosa è necessario accertarsi della buona qualità della pietra preziosa. I nostri gemmologi vi proporranno pietre top selection, illustrandovi le caratteristiche 4C del diamante:

  • Carat (peso). Il carato è l’unità di misura con la quale si valutano i diamanti ed equivale a 0,20 grammi. La parola carato viene utilizzata sin dall’antichità e deriva dai semi di carrubo, utilizzati nel passato per pesare le pietre. Ma quanti devono essere i carati dell’anello di fidanzamento?
  • Color (colore). La gradazione di colore della pietra è un fattore determinante per stabilirne la qualità. Esiste una scala di colori per classificare le gemme che va dalla lettera D alla lettera Z: dall’incolore puro, al giallo o marrone tenue. I diamanti colorati, invece, sono molto rari e apprezzati e vengono detti Fancy.
  • Clarity (purezza). La purezza, invece, analizza la quantità di inclusioni contenute all’interno della pietra: tramite una speciale lente a dieci ingrandimenti si studia la gemma e si classifica su una scala di valori che va dall’interamente pura, alla presenza di inclusioni visibili a occhio nudo.
  • Cut (taglio). Il taglio influisce molto sulla bellezza del diamante: se effettuato correttamente permette di ottimizzare gli effetti ottici del diamante, che sarà più brillante e più puro, il colore sarà esaltato così come la riflessione, la dispersione e la rifrazione che creano il gioco di luci e specchi dato dalle facce. Esistono molte tipologie differenti di taglio, ma questo argomento lo approfondiremo meglio nella seconda parte della guida.

Per scoprirne di più, leggete la seconda parte della Guida all’anello di fidanzamento: una volta completata la lettura, la scelta del gioiello perfetto per la proposta di matrimonio sarà molto semplice per voi.

WhatsApp Contattaci