Scegliere un diamante da incastonare

Scegliere il giusto diamante da incastonare è altamente difficile, e non importa quale sia l’occasione: sia che venga regalato per una proposta di matrimonio, sia che venga regalato come semplice dono per rinnovare le emozioni, i diamanti sono in grado di suscitare stupore e bellezza a chiunque lo riceva.
Proprio per questo, scegliere il modello migliore per il proprio gioiello risulta essere una scelta complicata e, a volte, anche stressante.
Nessun problema però: in quest’articolo cercheremo di spiegare nel dettaglio le principali caratteristiche per scegliere il diamante perfetto da incastonare, garantendo di effettuare una scelta giusta e ottimale per un dono indimenticabile.

Incastonare un diamante: cosa significa e quali tipologie esistono?

Oggigiorno in commercio sono presenti diverse tipologie di diamanti, i quali destano confusione e smarrimento a tutti coloro che devono compiere questa scelta importante da soli.
Se si è compiuta la decisione di regalare un gioiello con un diamante incastonato (ovvero che rimane fermo all’interno del gioiello), oltre alla scelta della tipologia di accessorio, dovrai scegliere accuratamente il diamante in base alla persona interessata e ai propri gusti.
L’incastanatura è l’arte manuale che consente di integrare in qualsiasi gioiello i diamanti, mantenendoli fermi e ben saldi.
Questa abilità è caratterizzata da diverse tecniche di realizzazione, quali:

  • Incastonatura all’inglese
  • Incastonatura a V
  • Incastonatura a pavé
  • Incastonatura a granetta
  • Incastonatura a punte
  • Incastonatura a griffe

Ognuna di queste tecniche realizzate appositamente a mano, presenta caratteristiche ben diverse tra loro, differenziando ogni gioiello dall’altro per renderlo ulteriormente unico e personale.

Le differenze principali tra i diamanti presenti in commercio

Una volta scelta l’incastanatura preferita da impiegare per il gioiello da regalare, è il momento di scegliere con cura il diamante da utilizzare.
Bisogna prestare molta attenzione in questa fase, in quanto, vista l’importanza che presenta il regalo, si rischierebbe di rovinare tutto per una scelta affrettata e non studiata.
Di diamanti, come già anticipato prima, ormai ne sono presenti centinaia di modelli, ognuno dei quali presenta caratteristiche ben distinte dagli altri per soddisfare le esigenze e i gusti personali di chiunque.
Per una scelta ottimale bisognerà prestare principalmente attenzione a:

1. Purezza del diamante

La purezza del diamante è estremamente importante per riuscire a ottenere l’effetto di stupore tanto desiderato, lasciando senza parole la persona alla quale si darà il gioiello.
Un diamante perfetto e curato nei minimi dettagli, non dovrà presentare macchie e incisioni di alcun tipo, risultando perfettamente limpido e brillante, in modo da classificarsi a un buon numero di gradi nella scala di classificazione.

2. Il taglio del diamante

Elemento estremamente importante per poter rendere il proprio gioiello unico e perfetto nei dettagli. Il taglio, infatti, è il fattore principale che influenza la bellezza estetica del diamante, in quanto ne caratterizza la lucentezza e lo scintillio in grado di riprodurre.
I tagli principali sono essenzialmente cinque: excellent, very good, good, fair, poor. Per un risultato perfetto e ottimale, l’ideale è quello di optare per i primi due, i quali, anche se presentano costi elevati rispetto agli altri tre, garantiscono un livello massimo di lucentezza, valorizzando al meglio il diamante in tutte le sue sfumature.

3. Il colore del diamante

Come qualsiasi aspetto del gioiello, il colore del diamante presenta diverse caratteristiche, i quali sono in grado di rendere più particolare o meno la pietra scelta.
Sempre seguendo il proprio gusto personale, i diamanti possono essere scelti tra diverse colorazioni. In vendita, infatti, è possibile optare per un diamante puro incolore (il più classico e raffinato) fino ad arrivare a quelli più colorati tendenti al giallo, i quali caratterizzano il gioiello in modo particolare e unico.
Per distinguere al meglio i diamanti in base alle colorazioni esiste una scala che parte dalla lettera D, i quali sono i diamanti incolori per eccellenza, fino ad arrivare alla lettera Z, nella quale sono presenti i diamanti con tonalità più gialle.

4. I carati

I carati sono l’aspetto maggiormente conosciuto per la scelta dei diamanti.
I carati rappresentano le dimensioni del diamante in base al peso, senza tenere conto della purezza e del taglio della pietra. In base al gioiello che si desidera acquistare, la dimensione in carati del diamante da incastonare è estremamente importante, in quanto dovrà caratterizzare il gioiello al meglio rendendo il tutto armonico ed elegante.

Questi sopra elencati sono i quattro parametri fondamentali da seguire per compiere una scelta ottimale e curata nei dettagli, avendo la certezza di stupire al meglio la persona alla quale si desidera regalare il gioiello con il diamante incastonato.
Per riuscire a realizzare il gioiello migliore, oltre a prestare attenzione alle caratteristiche principali dei diamanti, è bene prestare attenzione ai gusti personali della persona che dovrà ricevere il regalo: in questo modo, lo stupore sarà maggiore e il gioiello verrà apprezzato molto di più.
Noi della Diamanti Anversa presentiamo diverse tipologie di diamanti, ognuno in grado di adattarsi a qualsiasi tipologia di gioiello, offrendo il miglior rapporto qualità-prezzo del mercato.

WhatsApp Contattaci