Quale tipo di montatura è più adatta per il diamante?

Quale tipo di montatura è più adatta per il diamante?

La montatura di un diamante è importante quasi quanto il diamante stesso. La montatura è fondamentale per valorizzare la pietra e il suo scintillio, oltre che per proteggerla in maniera del tutto sicura.

Solitario

Questo vale per tutti i tipi di gioielli in cui vengano montati dei diamanti. Se il vostro desiderio è quello di avere un gioiello unico e personalizzato, potete scegliere oltre la pietra anche il tipo di montatura che preferite.

Per gli anelli, e i solitari in particolar modo, questo discorso è ancora più importante, una montatura sbagliata potrebbe nascondere la pietra e non farla brillare come potrebbe.

Esistono diversi tipi di montatura che si adattano ai diamanti e in particolar modo agli anelli. Vediamo quelle più famose:

Montatura a castone: una montatura equilibrata, che richiede una grande manifattura. È formata da una parte a incasso dove viene collocata la pietra e dall’altra da un contorno metallico che copre parte del diamante e che può essere liscio o lavorato. Si usa per tutti i tipi di gioiello (orecchini, bracciali e anelli) e sono da preferire i diamanti tondi e ovali.

Montatura a incasso: in questo tipo di montatura il metallo presenta una cavità conica in cui viene depositata la pietra. Il diamante rimane scoperto dalla cintura in su e viene avvolto dal metallo tutto intorno. La montatura a incasso favorisce una buona protezione alla pietra.

Montatura a binario: due lunghi canali posti l’uno accanto all’altro in cui sono posizionati di fila i diamanti. Si presta benissimo per diamanti taglio rotondo, baguette, smeraldo, ovale, princess e carré, di piccole dimensioni e tutti uguali. Non essendoci spazi vuoti tra una pietra e l’altra, i diamanti restituiscono particolarmente la luce.

Montatura a barretta: adatta per le gemme tagliate a baguette, smeraldo, ovale, princess e rotondo che vengono posizionate tra due corte strisce di metallo, lasciando i lati dei diamanti a vista.

Montatura a pavè: il termine francese vuol dire “lastricato”, infatti la montatura a pavè vede tutti i diamanti disposti accanto l’uno all’altro senza far intravedere il metallo che le ospita.

Montatura a griffe: questa è la montatura più utilizzata per gli anelli solitati con diamante. La pietra viene inserita in una sorta di cestino le cui estremità sono delle punte che vengono appoggiare sulla gemma. Normalmente le punte, o griffe, sono 4 e aumentano con l’aumentare della grandezza del diamante.

Diamanti Anversa personalizza fin nei minimi dettagli il vostro gioiello. Potete scegliere il tipo di montatura e la pietra che volete inserire e in tutto il processo sarete seguiti da un team di gemmologi e orafi esperti che vi consiglieranno la scelta ottimale per estetica, funzionalità e design.

Avrete così la possibilità di rendere unico e inimitabile il vostro gioiello con diamanti certificati dai più prestigiosi istituti internazionali.

WhatsApp Contattaci